Stricnina

Manuel Agnelli è una persona sgradevole.
Lo so senza alcuna necessità di conoscerlo. Lo so per una frase, per un tono, per i suoi capelli troppo lisci, per come stringe le labbra.
Non mi piacciono le persone che serrano troppo le labbra.
Ma ciò che canta Manuel Agnelli in Hai Paura Del Buio? è tutto ciò che stamane esiste.
Nient’altro, mentre ti entro in fondo dentro, lo sai, soltanto per capire chi sei e al contempo mi convinco fermamente che è volgare il tuo annaspare, estremista edile. Squarciafavolet’illudi. 

La prima volta che ho sentito un loro brano ero ovviamente in ritardo, come sempre, dalla nascita, di almeno 10 anni rispetto all’uscita dell’album.
C’erano le stelle sopra il riverbero della risacca, mi sentivo annoiata tra gente rispetto alla quale l’auto-annegamento è una prospettiva entusiasmante; osservavo la spiaggia mentre, perennemente, mi chiedevo cosa ci facessi là e se un altro dove fosse plausibile. Fu in quell’istante che lui si fece largo tra i morti astanti e si piazzò difronte al microfono. Era sgualcito, appannato. Esausto e incazzato. Cantò come un disperato lacerando il buonismo del benpensare di quello chalet sul mare, una mano dietro la schiena mentre pareva lo trafiggessero a ogni frase e a ogni frase gridava forte il suo Male di Miele. Molto più forte della versione originale. Molto.
Tra donne in strass accanto a ometti tutti Tennent’s.
Gridava fortissimo, con la sua ubriachezza molesta e devastante.
Ovviamente ne fui rapita.

Era più piccolo di me ma aveva qualcosa in più. Una follia allo stato puro.
Dov’era la mia pazzia? Perché io non sentivo a quel modo?

Perché non gridavo? Dov’era finito il vento che mi portava emozione?

No, non parlo di Manuel Agnelli. Figuriamoci.
Quel cantante fuori luogo che per una notte strappò a morsi la borghesia sicula aveva il piglio della cieca disperazione. La follia è sempre affascinante.

Ovviamente una storia con un matto non può sussistere, a meno d’abbracciare amorosamente e senza riserve l’autodistruzione. Ma non può esistere neppure una storia semplice, con qualcuno dal passato banale, famiglia banale, ex banali. Perché sarebbe banale anche lui.
In medio stat virtus.
Ho sempre schifato questa frase. Il medio è noioso.

Invece, stamane, mi trovo nuovo… via ogni convinzione, ed io ne avevo orrore e invece è amore. La Luna piena stanotte mi ha svegliata (se non avessi pulito i vetri non sarebbe entrata) per parlarmi di Freya, di come solo certe donne possono trasformare l’Amore puro in bacche di vischio bianco velenoso. E baciare. E benedire. Solo le dee amano.

Io sono Dea.

Una dea appena nata. Una nuova dea.
Sono la sorellina un po’ agitata di Ecate. Come Delirio vicino a Sogno.
Avrò la mente contorta, lo so ma non m’importa… e per lo spessore, credimi non m’importa… Scusami Amore ma non posso morire, per nessuna vita mi spengo neppure per la mia DeaDeaDea. 

79270289_438462620391339_4302212751209529344_n

Così attendo quel Dio d’equilibrio tra estremi sconfinati, perché io voglio tutto, il medio e l’infinito. E piano – ma neanche tanto piano – io ri-vengo al mondo pizzicando tutte le mie ferite tra i miei colori e tentazioni creative, senza ascoltare più alcun “no, non si può, non è il caso, lascia stare, chi te lo fa fare, meglio evitare, non rischiare!”.
Sto respirando talmente forte… che forse non avevo mai leccato l’ossigeno.

Qual era la differenza tra me e quel ragazzo più piccolo con dentro la rivoluzione?
Che lui era pronto per l’errore più geniale in cui cadere.
Mentre io annaspavo in un medio senza virtù.

Ora voglio una pelle splendida.

2 pensieri riguardo “Stricnina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...